Guida al Social Detox

laptop-3317007_960_720.jpg

Guida al Social Detox

Strumento di comunicazione eccellente tra amici, parenti, lavorati/clienti e aziende, ma anche veicolo di fake news, maleducazione, frustrazione e violenza verbale. Per questo ho pensato ad una guida al Social Detox, per valutare un periodo di disintossicazione e vivere a pieno i rapporti reali e tangibili.

Per chi si è reso conto che i social network rubano tempo ed energia alla propria vita privata, questi consigli saranno perfetti per riequilibrare spazi e valori.

No smartphone a tavola

Tutti noi dovremmo imparare la buona educazione ed evitare di mandare messaggi o telefonare all’ora di pranzo e cena. Aggiungerei anche dopo un certa ora, sempre che non ci sia un carattere di reale urgenza.

Il momento del pranzo o della cena dovrebbe essere un momento di ritrovo famigliare per parlare, confrontarsi, ridere e scherzare, non per continuare ad ignorarsi fagocitati da un mondo virtuale.

No smartphone e tablet in camera da letto

… per conciliare il sonno e non avere ulteriori fonti di distrazioni.

Riorganizzare le app sullo smartphone

Non solo il desktop del pc può risultare confusionario, ma anche lo schermo dello Smartphone. Spesso ci ritroviamo a scaricare app su app solo perchè di moda o consigliate.

Prendiamoci 5 minuti per rivalutare le app presenti, organizzare in cartelle le più importati e utilizzate, ed eliminare le superflue.

Organizzare il proprio tempo…

… anche per rispondere ad email e messaggi. Decidiamo un momento preciso della giornata da dedicare a questa attività, in modo da non ritrovarci a letto a rispondere alla qualunque.

A meno che non salviate vite, ritengo non necessario e vitale per nessuno essere reperibili 24 h su 24. Il problema che si presenta alle 20 di sera sarà il medesimo alle 8 del mattino. Con mente riposata e lucida, la soluzione arriverà prima e non ci si innervosirà o agiterà inutilmente.

Impostare un timer per i Social

In realtà, qualsiasi app social o smartphone vi indica il tempo di utilizzo. Su Instagram si chiama “la tua attività”, sui dispositivi apple – strumenti – tempo di utilizzo con tanto di analisi statistiche.

E’ fondamentale decidere un tempo massimo da spendere giornalmente sui social per non perdersi in essi tutto il giorno e potersi dedicare anche ad altro.

Personalmente, utilizzo i social solo per il mio lavoro sul web. Tempo di utilizzo stimato tra tutti i social tra le 2 e le 4 ore al giorno infrasettimanali, circa 1 ora nel weekend. Perché? Perché la vita è fatta anche di sport, libri, cucina, giochi, chiacchiere e relax.

La luce blu e gli effetti sulla nostra salute

Imparare a ridurre le ore di utilizzo di smartphone, tablet e pc ha come beneficio una graduale riduzione all’esposizione della luce blu.

La luce blu è una luce tecnicamente invisibile, compresa tra i 380 um e 500 um, che influisce sulla produzione naturale di melatonina, quindi interferisce con l’orologio biologico e il ritmo sonno – veglia.

Una constante ed elevata esposizione alla luce blu può causare danni a:

  • Occhi: occhi arrossati, irritati, secchezza oculare, stanchezza visiva.
  • Organismo: insonnia, mal di testa, calo della concentrazione.

Nel lungo periodo è tra le cause di maculopatia, miopia e cataratta.

Il social detox rientra tra le mie Good Bedtime Habits (clicca qui).

Chiara R.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.