Primavera: Rimedi naturali contro la spossatezza

Foto di Chiara R.

Spossatezza primaverile – Rimedi naturali

La Primavera è la stagione del disgelo e del dolce risveglio per tutta la natura, e anche per noi esseri umani. Spesso però con l’allungarsi delle giornate e con l’innalzamento della temperatura, molti di noi soffrono di stanchezza, di spossatezza sia fisica sia mentale. In questo articolo, vi svelo i rimedi naturali contro spossatezza primaverile.

Con il cambio dell’ora, spesso si manifestano disturbi del sonno, nervosismo e stress, sintomi che possono portare ad uno stato perenne di stanchezza. Questi sintomi possono essere in parte placati con piccoli e semplici gesti quotidiani, da iniziare dalle prime ore del mattino.

  • La prima colazione. Se si è dormito poco, sicuramente ci si sentirà nervosi e irritabili, una bella colazione nutriente può sicuramente aiutare a placare i sensi e a recuperare le energie depletate. Il consiglio, soprattutto per i primi tempi, è di sostituire il caffè con una miscela a base di te verde, zenzero/ginseng e super fruit come le bacche di goji. Una miscela di te del genere consente di energizzare corpo e mente, placando il senso di bisogno di caffè, bevanda gradevole ed energizzante ma anche eccitante, sconsigliata in caso di umore instabile.
  • Regalarsi mezzora per se stessi. Il che significa: rigenerarsi con rituali da Beauty Spa at home; sfogarsi svolgendo dell’home fitness o una bella passeggiata all’aria aperta; staccare la spina immergendosi nella storia di un buon libro o guardando la propria serie televisiva preferita. Ritagliarsi mezzora al giorno per se stessi non è tempo perso ma è tempo investito per il proprio benessere psico fisico.
  • Stuzzicare i sensi. Con la Primavera, avviene il cambio dell’armadio ma occorre anche effettuare un cambio di beauty case, e in questo caso vi parlo di profumi o acque profumate. Anche l’olfatto deve essere stimolato in questo periodo per aiutare la mente. Io prediligo profumazioni floreali e fresche che mi avvolgono e rinfrescano la pelle, ma che rilassano anche i sensi, richiamando la leggerezza delle sere primaverili.
  • Dormire bene. La stanchezza non è dovuta solo alle poche ore di sonno, essa è strettamente legata alla qualità di queste ore di sonno. Per conciliare il riposo notturno, il consiglio è quello di crearsi un ambiente silenzioso e di soli luci naturali, che possono placare la mente e i nervi, favorendo cosi il riposo. Consiglio anche di vaporizzare dell’acqua di lavanda sulla federa del proprio cuscino, questa rilassa la mente e stimola il sonno. Vietati tv/tablet/smartphone almeno mezzora prima di coricarsi, in modo che la mente non continui a lavorare in funzione di ciò che si è visto e ascoltato fino ad un minuto prima.

Quattro rimedi naturali  contro la spossatezza primaverile che sono alla portata di tutti, richiedono solo il nostro volersi bene, il nostro ascoltarsi e cercare quei piccoli gesti che ci possono farci sentire a nostro agio e che possono farci apprezzare la nuova stagione.

Chiara R.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.