Agnistambhasana – Posizione della statua di fuoco

Agnistambhasana – Posizione della statua di fuoco

Agnistambhasana dal sanscrito “agni” – fuoco,  “stambha” – statua e “asana” – posizione, ovvero posizione della statua di fuoco ma conosciuta come la posizione del ciocco di legno o posizione doppia del piccione.

ESECUZIONE

Occorre sedersi sul pavimento inginocchiati con la schiena dritta. Se si avverte tensione a ginocchia o caviglie basta anche sedersi con gambe incrociate e schiena dritta.
appoggiare i palmi delle mani a terra, davanti alle gambe, respirando, piegarsi in avanti con il busto che si poggia sulle ginocchia. durante lo scivolamento in avanti è importante mantenere sempre la schiena dritta senza mai incurvarla.
Rimanendo in posizione, inspirare ed espirare profondamente e lentamente.
Mantenere l’asana dai 30″ ai 60″. Camminando indietro con le mani, tornare con la schiena verticale.

BENEFICI

Attraverso la pratica di quest’asana si:
  • Allungano i muscoli e si migliora la mobilità delle anche.
  • Allungano i muscoli delle cosce e dei glutei.
  • Attiva l’addome.
  • Riduce lo stress, l’ansia e la tensione.
  • Migliora l’attività dell’apparato digerente, grazie proprio al piegamento in avanti e alla respirazione lenta e profonda che stimola l’attività dell’organo digerente.
Chiara R.
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.